Serie A 20-21 : Verona – Sampdoria 1-2 12ma giornata

Hellas – Samp sconfitta inattesa

Marcatori: 41′ p.t. Ekdal (S), 9′ s.t. Verre (S), 25′ s.t. Zaccagni (HV)

Assist: 9′ s.t. Ferrari (S)

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini (dal 38′ p.t. Lovato), Dawidowicz (dal 43′ s.t. Gunter), Dimarco; Faraoni, Barak, Veloso (dal 16′ p.t. Tameze), Lazovic (dal 16′ s.t. Rueegg); Salcedo, Zaccagni; Di Carmine (dal 17′ s.t. Colley). All. Juric

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Ferrari, Colley, Tonelli, Augello; Damsgaard, Ekdal, Adrien Silva, Jankto (dal 31′ s.t. Leris); Verre (25′ s.t. Ramirez); La Gumina. All. Ranieri

Arbitro: Ros

Ammoniti: 20′ p.t. Verre (S), 29′ p.t. Tonelli (S), 12′ s.t. Faraoni (HV), 24′ s.t. Damsgaard (S), 33′ s.t. Salcedo (HV), 45′ s.t. Silva (S)

Espulsi: 93′ s.t. Barak (HV)

Statistiche Pre Partita.

  • L’Hellas Verona ha recentemente sconfitto Atalanta e Lazio e può superare la Roma in classifica con una vittoria.
  • a Sampdoria è a sette gare senza vittoria, avendo perso nelle ultime settimane contro Milan e Napoli.

 I 19 punti del Verona in questa stagione li hanno visti salire al settimo posto in classifica, con la Samp al tredicesimo posto che ha raccolto SOLO 11 punti in altrettante partite.

L’Hellas ha seguito il successo per 2-0 in casa dell’Atalanta con un pareggio 1-1 in casa contro il Cagliari. Continua l’ imbattibilità con l’ennesima vittoria a sorpresa in trasferta contro la Lazio con il 2-1 a Roma.

Hellas – Samp testa a testa

La Sampdoria ha dominato questa gara nelle ultime dieci partite, con sei vittorie e due pareggi. Una delle due vittorie dell’Hellas Verona è arrivata in casa la scorsa stagione, un 2-0 in casa nell’ottobre 2019.

Le due si sono incontrate l’ultima volta a marzo all’inizio di quest’anno, con la Samp che ha vinto 2-1 in casa.

Pronostico Hellas – Samp

La Samp ha un vantaggio storico sull’Hellas Verona, ma la squadra di Ivan Juric è una brutta bestia in questa stagione. Mattia Zaccagni è in ottima forma con Quagliarella & co che stanno facendo fatica il pronostico indica gli scaligeri. Ci aspettiamo una partita combattuta ma l’Hellas è favorita.

Lazio – Verona 1-2 Olimpico espugnato

Grande vittoria per 2-1 a Roma con l’Hellas che supera la Lazio e si piazza al sesto posto in piena zona Europa League. Tameze fredda i biancocelesti dopo un grave errore di Radu. Magnani annulla Immobile. Grande record difensivo dei gialloblu con 8 gol concessi in 10 partite. Nessuno meglio dell’Hellas a pari merito con la Juve. L’ultimo saluto a Paolo Rossi coincide con una vittoria storica.

Paolo Rossi Addio
“Gli Eroi NON Muoiono Mai”

Tabellino Lazio Hellas Verona

Lazio-Hellas Verona 1-2 (0-1 primo tempo)

Marcatori: 45’ aut. Lazzari (L), 56’ Caicedo (L), 67’ Tameze (H)

Assist: 56’ Lazzari (L)

Lazio (3-5-2): Reina; Parolo, Acerbi (28′ Hoedt), Radu; Lazzari (81′ Fares), Milinkovic, Leiva (64′ Escalante), Akpa Akpro (81′ Pereira), Marusic; Caicedo (64′ Correa), Immobile. All.: Inzaghi.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Dawidowicz, Magnani; Faraoni, Tameze (69′ Favilli), Miguel Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni (87′ Lazovic); Salcedo (76′ Colley). All.: Juric. Lazio-Hellas Verona  (0-1 primo tempo)

Arbitro: Abisso (sez. Palermo).

Ammoniti: Akpa Akpro (L), Caicedo (L), Reina (L), Salcedo (H), Marusic (L), Magnani (H), Fares (L), Colley (H).

https://youtu.be/VPuOt0kad10
Sintesi

Classifica Serie A

Milan26
Sassuolo22
Inter21
Napoli20
Juventus20
Hellas Verona19*
*una partita in più.

(more…)

Addio a Paolo Rossi

Paolo Rossi (Prato, 23 settembre 1956) Uno dei soli 3 giocatori ad aver vinto tutte e 3 le principali onorificenze per un giocatore in una Coppa del Mondo, ecco Paolo Rossi, leggenda azzurra del 1982, alti e bassi nella sua incredibilmente decorata, ma breve carriera.

Si era laureato campione del mondo, capocannoniere e Pallone d’oro nel 1982. Come lui solo Garrincha e Kempes.

Paolo Rossi a Verona

Con la nostra maglia, l’ultima stagione, nell’annata 1986/87, e l’ultimo gol in Serie A contro l’Udinese. L’unico calciatore che ha militato nel Verona ad aver vinto il Pallone d’Oro. Ciao Pablito, Verona non ti dimenticherà mai! (il tweet di Hellas Verona FC).

Paolo Rossi - AC Hellas Verona 1986-87.jpg
Pubblico dominio, Collegamento

La storica tripletta di Paolo Rossi al Brasile nel Mondiale ’82

Commenti “famosi” e non

Il presidente della Lega Serie A, Dal Pino: “Paolo Rossi ci ha fatto sentire orgogliosi di essere italiani, è stato l’eroe di tutti noi. La Serie A piange un immortale del nostro calcio, amato dal mondo intero. Mando un sentito abbraccio e le condoglianze della Lega Serie A a tutta la sua famiglia”

Il ricordo di @PePreben Arrivederci al mio compagno di squadra Paolo Rossi, campione del mondo con l’Italia nel 1982. Solo 64 anni. La persona più gentile che ho conosciuto. RiP Paolo

Dino Zoff: mi ricordo la sua semplicità e la voglia di ridere di se stesso.

Franco Causio: se ne va un fratello, una figura indelebile. Raggiunge Scirea ed Enzo Bearzot. Ricordare Paolino è semplice, sorridente, tranquillo. Riposa in pace fratello.

Salutiamo un pezzo della nostra vita chi c’era sa, non ci sono parole e non ci saranno più quei momenti. Non fu solo calcio. Nel 2006 non fu la stessa cosa. 14 giorni dopo Maradona, i due protagonisti di due Mondiali consecutivi, i più mitici Mondiali di sempre. Ai tempi delle loro imprese, avevano la stessa età. Paolo giocava con la 20, se n’è voluto andare in questo 2020, mettiamola così. Persona squisita, umile ed educata come forse nessuno nel calcio. Gioca in Pace, Pablito.

Verona – Cagliari 1-1

Tabellino

Marcatori: 21′ p.t. Zaccagni; 3′ s.t. Marin

Assist: 21′ p.t. Faraoni 3′ s.t. Pavoletti

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni (dal 23′ s.t. Colley); Di Carmine (dal 23′ s.t. Favilli). All. Juric

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Carboni, Tripaldelli (dal 39′ s.t. Lycogiannis); Marin (dal 39′ s.t. Olvia), Rog; Zappa, Joao Pedro, Sottil (dal 39′ s.t. Tramonti); Pavoletti (dal 30′ s.t. Cerri). All. Di Francesco

Arbitro: Manganiello

Ammoniti: 22′ p.t. Ceccherini (HV), 36′ Salcedo (HV)

Verona-Cagliari è una partita della decima giornata di Serie A e si gioca domenica alle 12:30: statistiche, probabili formazioni, pronostici, diretta tv e streaming.

Probabili Formazioni di Verona Cagliari

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Cetin, Dawidowicz, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Di Carmine.
CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Waluwiewicz, Klavan, Carboni; Marin, Rog; Zappa, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti.

Verona-Cagliari, in programma domenica alle 12:30 allo stadio “Bentegodi” di Verona, è tra le partite di Serie A visibili in diretta streaming su Dazn.

Scommesse Verona – Cagliari

Squadra Verona xCagliariover
Sky Bet1.913.703.701.67
Snai1.903.803.801.63
quote scommesse Verona Cagliari

Quando Prytz e Raducioiu stesero il Grifone di Zaso Bagnoli

Verona FC - 1991-92 - Răducioiu, Stojković e Prytz.jpg
Di sconosciuto Pubblico dominio, Collegamento

Era il 17 novembre 1991 e davanti a quasi 25.000 spettatori il Verona di Eugenio Fascetti, mandò ko per 2-1 il Genoa del grandissimo Osvaldo “Zaso” Bagnoli, l’ex allenatore gialloblù dello scudetto 84/85. Al Bentegodi si giocava la 10^ giornata di quella disgraziata stagione, terminata con la retrocessione in B. Questa è stata l’ultima partita con il Grifone rossoblù in Serie A e gli scaligeri orfani di Dragan Stojkovic (fuori per infortunio), ebbero ugualmente la meglio su Aguilera, Skhuravy, Branco & Co. Al 23′ a portare in vantaggio i veneti ci pensò lo svedese Robert Prytz su calcio di rigore. Dopo 5′ però, i liguri pareggiarono con Eranio, ma al 49′ chiuse definitivamente l’incontro, la rete del romeno Florin Raducioiu.

Storicamente H.Verona-Genoa è un match con tradizione favorevole ai padroni di casa. Su 8 gare giocate nella massima serie al Bentegodi, l’ Hellas è riuscito a spuntarla 4 volte, contro 1 solo successo dei genoani. I pareggi invece sono stati 3. La prima volta che le 2 squadre si affrontarono risale al campionato 1957/58 ed in quell’ occasione vinsero gli ospiti 1-3 (Tesconi portò in vantaggio il Verona al 29′ che poi venne surclassato dalle reti di Dal Monte al 42′, Abbadie al 51′ e al 71′). Questa è stata anche l’unica vittoria del Grifone in casa dei Mastini. Poi arrivarono 3 vittorie veronesi consecutive (1973/74, 2-0; 1976/77, 3-2 e 1977/78, 2-0). Per quanto riguarda i gol fatti, Hellas in vantaggio 13 a 9.

Domenica prossima 30 marzo, Verona e Genoa saranno nuovamente di fronte in Serie A al Bentegodi. Nella gara di andata a Marassi, la spuntarono gli uomini di Gasperini per 2-0. I gialloblù sono reduci da 4 sconfitte di fila e se vorranno invertire il trend negativo, dovranno rimboccarsi le maniche seriamente per battere un Genoa in salute.

PRECEDENTI H.VERONA-GENOA IN SERIE A:
Partite giocate: 8
Vittorie H.Verona: 4
Pareggi: 3
Vittorie Genoa: 1
Gol fatti H.Verona: 13
Gol fatti Genoa: 9

fonte originale: http://www.pianetahellas.net/notizie/video-amarcord/332/quando-prytz-e-raducioiu-stesero-il-grifone-di-zaso-bagnoli