Grande Verona, punto d’oro (1-1) al Bentegodi

Prestazione da applausi dei gialloblù: imposto il pareggio alla Roma.

Per la 24^ giornata di Campionato, il Verona ospita la Roma al Bentegodi.

4-3-3 per Mandorlini che rispetto alla gara di Genova riposiziona Marquez al centro della difesa insieme a Moras e Brivio a sinistra al posto di Agostini. A centrocampo c’è Ionita e non Greco, mentre in avanti Jankovic è preferito a Lazaros.

Modulo speculare per Garcia, il cui tridente d’attacco è Gervinho, Totti e Ljajic.

Il Verona è molto corto e aggressivo e la Roma per trovar spazio deve essere più rapida. Al 10’ tiro a giro da fuori di Nainggolan, Benussi si distende e mette in corner. Passano i minuti e la Roma continua a far la partita con l’Hellas che cerca di rispondere in contropiede. Ma i gialloblù son troppo schiacciati dietro e non recuperano mai palla. I giallorossi invece fanno ciò che vogliono e al 26’ passano in vantaggio. Un tiro da fuori di Totti sorprende Benussi all’angolino basso. La rete subita fa cambiare registro agli scaligeri che portano il pressing alto e rialzano il baricentro. Al 38’ arriva il pari. Angolo di Hallfredsson dalla sinistra, incornata di Jankovic, deviazione di Keita e palla in rete. Realizzato il pari, l’Hellas arretra e riprende fiato ma al 46’ trema di nuovo. A fermare una punizione di Ljajic dai 20 metri ci pensa l’incrocio dei pali alla sinistra di Benussi.

Nella ripresa il Verona è più aggressivo e coraggioso. Al 47’ Ionita se ne va sulla destra, mette in mezzo per Gomez, tiro e palla a lato. Dopo 5’ veneti vicinissimi al raddoppio. Sempre Ionita praticamente dal fondo crossa rasoterra per Hallfredsson, conclusione a botta sicura ma Torosidis respinge sulla linea. Dal 60’ i capitolini riprendono in mano le operazioni e fanno indietreggiare i locali. I giallorossi però non trovano varchi e si espongono al contropiede scaligero che quando si distende mette paura. Di eclatante non accadrà più nulla ma per il Verona questo punto è da considerarsi come oro colato. S’interrompe la serie di ko consecutivi, riuscendo a fermare sull’1-1 la corazzata di Garcia. Ora si può guardare con fiducia alla trasferta di Cagliari.

HELLAS VERONA-ROMA 1-1
Marcatori: 26′ pt Totti, 38′ pt Jankovic

HELLAS VERONA (4-3-3): Benussi; Pisano, Moras, Marquez, Brivio; Ionita (dal 24′ st Obbadi), Tachtsidis, Hallfredsson; Gomez (dal 38′ st Lazaros), Toni, Jankovic (dal 24′ st Greco).
A disposizione: Gollini, Sorensen, Saviola, Lopez, Lazaros, Marques, Campanharo, Agostini, Fernandinho, Martic.
All.: Mandorlini.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi (dal 40′ pt Torosidis), Manolas, Astori, Cole; Pjanic (dal 38′ st Verde), Keita, Nainggolan; Gervinho, Totti (dal 21′ st Doumbia), Ljajic.
A disposizione: Curci, Skorupski, Yanga Mbiwa, De Rossi, Cholevas, Paredes, Spolli, Ucan, Sanabria.
All.: Garcia.

Arbitro: Gervasoni di Mantova.
Assistenti: Costanzo e De Luca.

NOTE. Ammoniti: Jankovic, Cole, Gomez, Manolas, Nainggolan.
Spettatori: 17.953 (paganti: 3.846; abbonati: 14.107)